“Volli sempre volli….” una cioccolata in tazza come Alfieri

17 Feb

cioccolataA dir la verità l’ora era più adatta per il tè, ma oggi alle cinque della sera ho pensato bene di preparare una cioccolata calda. Sarà perchè mentre spolveravo la libreria l’occhio mi è caduto sulla vita di Vittorio Alfieri, sarà perchè ho trovato una barretta di cioccolata fondente in via di scadenza… chissà perchè! Così ho deciso tra un ricordo universitario sfogliando la “mia vita” del drammaturgo italiano e i quadrettoni di cioccolata. Ho deciso di mettere sul fuoco il pentolino per sciogliere a bagnomaria quella golosià. “Volli sempre volli fortissimamente volli” così il poeta si obbligava a scrivere incollandosi alla sedia, per non distrardi dal gentil sesso e dedicarsi a quell’attività che gli avrebbe permesso di diminuire i problemi quotidiani. L’ingegnoso Vittorio decise che avrebbe dovuto sì scrivere il più possibile senza alzarsi neppure a mangiare, ma doveva nutrirsi e così fece: cioccolata (in tazza) fino a che non avrebbe finito l’opera. Veloce da consumare ma con un piccolo difetto che lo avrebbe portato a fare i conti con l’intestino. Ah la poesia! Io no, so benissimo che conviene non abusare del gustoso prodotto… Eccola: si mescola, si aggiunge acqua calda e zucchero vanigliato e poi si mescola fino a che non diventa morbida e profumata…e poi si gusta!
Zoe

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: