La torta Pasqualina. La ricetta segreta

31 Mar

tre pupazzi“Ragazze non litigherete mica per la pasqualina?” dico con un po’ di timore vedendo le cugine preparare il pranzo di Pasqua.
“E a te che ti interessa tanto tu non ci sei e poi guardati neppure un uovo sai cucinare…” interviene la Pina con la voce roca come uno scaricatore di porto.
“Vero, ma tanto neanche mi piace…l’uovo a meno che non sia di cioccolata”
Naturalmente non apprezzano la velata ironia e mi eliminano dalla loro cucina.
In realtà la cucina è di tutti. La cucina del nostro ristorante di famiglia è di tutta la famiglia. Siamo quattro cugine (loro sono tre sorelle, io sono figlia unica) e i nostri padri ci hanno lasciato questo posto affacciato sul mare. Nessuno di noi sa cucinare come si deve e così lo abbiamo affittato ad una Tv, la nostra cucina è diventata un set dove una nota conduttrice dai capelli vaporosi e la scollatura pienotta fa il record degli ascolti mettendo i cuochi a sfidarsi ai fornelli. E da quando l’Elvira, la Pina e l’Ivana sono andate in Tv a mostrare quello che sanno fare (quasi nulla) le cose in famiglia sono precipitate, le liti sono aumentate e ora si ritrovano a litigare su una ricette quella della torta pasqualina.
Ecco io non sono una cuoca. Mi piacerebbe, ma non so proprio cucinare, non riesco mai a ricordare gli ingredienti. Certo mi piacerebbe e a dir la verità mi piacerebbe essere protagonista di una trasmissione tv dove si cucina, tipo quelle che si fanno nella nostra cucina. Le cugine partecipano sempre, loro hanno le ricette, le hanno custodite in un album come quello delle figurine dei calciatori. Ciascuna ha il proprio e ne è gelosa. Ma proprio come nell’album dei calciatori manca Pizzaballa, o meglio manca la ricetta originale della Torta Pasqualina (quella lasciata dai nostri padri).
La bieta si, la bieta no, meglio gli spinaci, ma per l’Elvira ci vogliono i carciofi. La ricotta si mischia, la ricotta si appoggia sul letto di verdura, per la Pina la ricotta ha un ruolo fondamentale e deve essere tanta, ma proprio tanta. E poi c’è l’uovo. Ivana sa benissimo che l’uovo sodo deve essere in bella mostra tra gli strati di ricotta e quelli di verdura. Alla fine si chiude tutto in uno scrigno di pasta sfoglia. Trentatrè strati come gli anni di Gesù. Pina comincia a sudare, Ivana sa che non ce la può fare e l’Elvira arranca e poi ammette “è impossibile!”. La Pina ha l’asso nella manica: la ricetta originale con l’ingrediente segreto. Non dice nulla, mette la mano destra nella tasca del grembiule, sente quel foglio ruvido, lo tocca con le dita e sembra accarezzare le parole scritte con l’inchiostro. Quell’ingrediente segreto che i nostri padri avevano lasciata nella cucina adesso era di Pina e solo lei avrebbe avuto la vera ricetta della torta pasqualina, così almeno ha sempre creduto.
Quando avevo trovato quel foglio nel cassetto dei cucchiai non credevo fosse così importante. In fondo è una ricetta. Il ristorante mi piace. Credo di averlo sempre sognato così affacciato sul mare, l’unico dove si gustare la sola e vera torta pasqualina. Basta poco per raggiungere un obiettivo. Non è stato difficile copiare la ricetta ed eliminare qualche ingrediente, aggiungerne altri e uallà farlo trovare a una di loro tre: Pina la più scaltra e veloce si è accaparrata quel foglio ritenuto prezioso. Basta poco per raggiungere un obiettivo e la Tv è stata un’ottima occasione. Lo penso anche adesso mentre sorrido con il mio bel cappello da cuoco vicino alla conduttrice prosperosa che mi dice “Allora nel suo ristorante si mangia la vera torta Pasqualina?”. “Sì, io l’ho sempre cucinata così”. Evviva i bugiardi!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: