Il caffè? Adesso la nuovo moda ritorna al passato e nasce il “coffeesharing”

21 Apr

tazzinaIl caffè? Quello italiano per molti è il migliore. E adesso da un’abitudine italiana (soprattutto napoletana) nasce il “coffeesharign”, il caffè “condiviso” o “sospeso”. Si entra in un bar si ordina un caffè da consumare e se ne pagano due uno anche per chi arriverà dopo e non potrà pagarsi una tazzina di caffè. Nei tempi passati in alcune regioni italiane è stata un’abitudine, cortese e di solidarietà, ora che siamo in tempo di crisi alcuni caffè stranieri, o catene di caffè note come Starbucks o Costa Coffee stanno pensando di farla diventare una realtà. Intanto, ho letto su qualche giornale, che in Bulgaria e in Francia stanno nascendo i “caffè solidali” che adottano il “caffè sospeso”. A trainare questa idea la pubblicità: chi si inserisce nel gruppo dei coffeesharing ottiene una promozione gratuita. Così sono nate “catene” di bar che adottano il caffè sospeso riconoscibili da adesivi oppure perchè inseriti in apposite liste su internet. A me sembra una buona idea, infondo un caffè non si nega a nessuno…
Zoe

Una Risposta to “Il caffè? Adesso la nuovo moda ritorna al passato e nasce il “coffeesharing””

  1. londarmonica 22/04/2013 a 09:29 #

    Non amo il caffè, ma l’idea mi sembra molto carina. Mi ricorda un fornaio di tanto tempo fa ormai, dalle mie parti che a fine giornata, regalava il pane rimasto invenduto a chi non poteva pagarselo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: