Viaggio in Toscana. Il cerchio rosso

7 Ago

volterra 1La scopri e tenti di farne un oggetto del desiderio. Del tuo. Quel paesaggio adesso si adagia e si lascia guardare e la testa ti gira. E’ silenzio tutto intorno. Giallo su giallo, marrone e una striscia di verde scuro, dimenticato, da chi sa quale grande matematico della pittura. Più avanti c’è un pezzo di storia, le rovine di un inverno, mentre le cicale si sentono felici di far parte di questo concerto. Lo so, c’è gente che sogna di vivere qui.
campagna toscana 2La mia Toscana non è Firenze. E’ quella parte perduta di terra a metà con il desiderio dove la frenesia di essere la prima di tutti lascia lo spazio alla grandezza, alla consistenza, ai colori forti che dipingono il cuore. La campagna senese è la parte acustica del mio orgoglio, sorniona ed elegante si adagia pronta ad accogliermi. Non posso scattare una foto, non riuscirei mai a cogliere le emozioni che vibrano lungo la strada che porta dritto dentro il mio sogno. Adesso Volterra si lascia incontrare. Quei panorami decisi, dove niente è lasciato al caso, annunciano l’ingresso in Città. Lungo il percorso i cerchi rossi.
Zoe

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: